Presentazione dell'Associazione
 

L'Associazione Generale delle Cooperative Italiane è nata nel 1952 per iniziativa di un gruppo di cooperative emiliano-romagnole. Il riconoscimento del ministero del lavoro, avvenuto nel 1961, ne ha ufficializzato il ruolo di Centrale cooperativa nazionale. Con l'istituzione delle regioni ed il conseguente decentramento dei poteri dello Stato si sono resi necessari nuovi strumenti di tutela e rappresentanza della cooperazione. La Federazione Emiliano-Romagnola nasce quindi ufficialmente con il congresso AGCI di Castel S. Pietro nel 1975 e con l'approvazione dello statuto regionale.

La base associativa che inizialmente constava di 408 cooperative, si è successivamente ampliata fino a superare i 500 enti. Dalla metà degli anni '80 il numero delle associate è rimasto pressoch stabile, sia per la difficoltà di diffondere ulteriormente il tessuto cooperativo in una regione già fortemente interessata da questa forma imprenditoriale, sia per la stagnazione dei settori tradizionali, caratterizzati da una continua diminuzione di addetti , ed infine per i numerosi processi di fusione che hanno coinvolto molte cooperative riducendone conseguentemente il numero.
Da un punto di vista finanziario la crescita è stata però costante e il fatturato ha registrato continui incrementi, testimoniando la validità economica ed imprenditoriale delle cooperative.

Nonostante il riconoscimento giuridico l'AGCI e le altre centrali del movimento cooperativo restano persone giuridiche private che tuttavia sono investite della funzione, di interesse pubblico, della vigilanza sulle società cooperative ad esse associate e ad esse è precluso, in ragione delle loro funzioni istituzionali, lo svolgimento di attività di carattere economico-commerciale.

L'attività della Federazione Territoriale AGCI Forli' Cesena Rimini ha il preciso scopo di:

  • promuovere lo sviluppo del movimento cooperativo in armonia con le esigenze della società moderna e negli interessi dell'economia nazionale;
  • diffondere e sviluppare la coscienza cooperativa promuovendo e favorendo le iniziative tese alla salvaguardia e allo sviluppo dei principi cooperativi;
  • mantenere e sviluppare una sana imprenditorialità cooperativa;
  • fornire gli strumenti informativi e i supporti tecnici che sono necessari allo sviluppo economico e sociale delle imprese cooperative.
home page | presentazione | dati | dove siamo | richiesta info| documentazione | links